Pasta molle

Quartirolo Lombardo D.O.P.

Denominazione: QUARTIROLO LOMBARDO DOP[1]fresco
Descrizione prodotto

La sua origine è strettamente legata all’antica consuetudine dei mandriani lombardi di far soggiornare il bestiame in montagna durante i mesi estivi (“alpeggio”) e di riportarlo a valle poco prima dell’autunno. A fine settembre, infatti, gli animali trovavano gli ultimi fili d’erba cresciuti dopo il terzo taglio di fieno, la cosiddetta erba quartirola, una composizione bassa e spessa,ricca di fiori selvatici e carica dei profumi di un’intera estate.Il latte che ne derivava era molto aromatico ed è da esso che nacque il Quartirolo.

Eccellenza alimentare lombarda.Prodotto amato da tutte le fasce di età dei consumatori,dal bambino all’anziano, ed è vendibile, vista la sua molteplicità di uso, a tutti i canali distributivi dai negozi per vendita al banco agli esercizi di ristorazione.

Molto pratico, specialmente per la ristorazione, in quanto la sua pasta ”asciutta e solida” risulta essere meno appiccicosa rispetto a quella del Taleggio e quindi più adatta alla preparazione di piccole porzioni in piatti da portata.

Ingredienti: Latte vaccino pastorizzato, caglio di vitello, fermenti lattici, sale.
Caratteristiche Nutrizionali: Valore energetico 297 kcal -1243 KJ
Proteine 18,5 g
Carboidrati 0 g
Di cui zuccheri 0 g
Grassi 24,5 g
Di cui acidi grassi saturi 17 g
Sale 1,5 g
Calcio 572 mg
Magnesio 21,8 mg
Vit. A 336 µg
Vit. B2 220 µg

[1]Dal 1993 il Quartirolo Lombardo è stato riconosciuto con la Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) e per tanto privo di additivi o di ingredienti derivanti da microrganismi geneticamente modificati.